Presentato in Provincia il catalogo “I centri e i luoghi, educazione all’ambiente e alla sostenibilità nella Provincia Olbia Tempio”.

Stampa

presentazione catalogo  Strumento di valorizzazione del patrimonio ambientale del territorio, ma anche strumento di raccordo per coloro che lavorano quotidianamente in questo settore il catalogo “I centri e i luoghi, educazione all’ambiente e alla sostenibilità nella Provincia Olbia Tempio”,  è stato presentato oggi in Provincia nel corso di una conferenza stampa. La pubblicazione, rigorosamente in carta riciclata al 100%, è stata stampata in diecimila copie che presto saranno distribuite alle scuole della Gallura, agli enti ed alle amministrazioni pubbliche.

Presenti all’incontro con i giornalisti, oltre agli operatori del settore, il Vice Presidente della Provincia Pietro Carzedda, la presidente della Commissione Attività Produttive e Turismo, Patrizia Bigi, il presidente della Commissione provinciale Ambiente Andrea Nieddu, il direttore dell’Area Marina protetta di Tavolara-Capo Coda Cavallo Augusto Navone, il docente universitario Carlo Marcetti e il team del settore Ambiente della Provincia che ha curato il progetto: il dirigente Federico Ceruti e le dottoresse Giuliana Loi e Antonella Deriu del Nodo Infea.

“La pubblicazione  realizzata dall’Amministrazione provinciale presenta i centri e i luoghi di educazione all’ambiente e alla sostenibilità attivi sul territorio della Gallura e del Monte Acuto presso i quali si organizzano e si realizzano attività di educazione e formazione ambientale, campagne di informazione e iniziative di promozione – ha spiegato il Vice Presidente Carzedda - la pubblicazione, curata  dall’Assessorato provinciale all’Ambiente, attravero il nodo In.F.E.A., nasce come strumento di comunicazione per l’utenza rappresentando un punto di riferimento e di raccolta di tutte le informazioni ed i servizi relativi alle strutture che propongono iniziative riguardanti l’educazione e la sostenibilità ambientale nel nostro territorio con l’intento di mobilitare  i vari soggetti che operano in questo settore per metterli in rete in maniera sinergica”.

La pubblicazione di fatto assume funzione di riferimento, di animazione e raccordo sul piano organizzativo e propositivo. Oltre ad una ricca galleria fotografica contiene anche le carte d’identità dei soggetti protagonisti della rete, le cosiddette “maglie” e gli operatori coinvolti. E’ arricchita dalla presenza del QR code dedicato ai telefoni cellulari e agli smartphone.Il catalogo, oltre che su supporto cartaceo, è scaricabile dal sito http://www.provincia.olbia-tempio.it  che rimanda al portale del nodo Infea http://www.infeagallura.it/.Olbia 03 aprile 2013